CERNUSCO:
51 imprenditori e cooperativa astra donano il pulmino per la mobilità gratuita


Uno dei principali problemi sociali cui ogni ente deve far fronte,
è quello di riuscire a garantire il trasporto gratuito di anziani,
malati e persone diversamente abili
che hanno necessità di
spostarsi sul territorio. Da qualche giorno Cernusco ha un’arma
in più per ovviare a questo problema e offrire un servizio adeguato
ai suoi cittadini con difficolta di deambulazione o disabilità.

Si è infatti concluso positivamente, con la consegna al sindaco
Comincini delle chiavi dell’automezzo, il progetto “Solidarietà
in movimento”
promosso dalla Cooperativa Astra, che si pone
come finalità quella di fornire un mezzo adibito alla Mobilità Gratuita

      

agli enti che ne fanno richiesta, sfruttando il sistema delle sponsorizzazioni da parte di imprese del territorio (51 quelle cernuschesi aderenti) che così, oltre ad un gesto socialmente utile, avranno anche un ritorno di immagine dato dal loro marchio apposto sulle fiancate del mezzo.

“La risposta degli imprenditori del territorio è stata più che positiva e per questo ringraziamo i 51 privati che hanno voluto cofinanziare un importante iniziativa con forte valenza sociale –hanno detto il sindaco Eugenio Comincini e l’assessore ai Servizi Sociali Silvia Ghezzi- Grazie a questo progetto del valore di oltre 80mila euro, l’automezzo consegnato ai Servizi Sociali del nostro Comune dalla Cooperativa Astra sarà infatti utilizzato per trasporti di anziani, persone con disabilità e malati grazie all’aiuto delle associazioni che già oggi collaborano con il Comune per mettere in campo servizi di questo tipo”.

Il nuovo furgone, un Fiat Ducato da nove posti con pedana elettroidraulica per la salita e la discesa di passeggeri con problemi di movimento o in carrozzina, verrà dato al Comune in comodato d’uso gratuito per i prossimi quattro anni. “Siamo contenti di essere riusciti ad arrivare a questo punto e di avere finalmente in mano questo mezzo di chiavi che aiuterà i nostri cittadini più bisognosi” ha concluso l’assessore Ghezzi durante la consegna del mezzo.


Link all'articolo qui.